Giacomo NIZZOLO

Giacomo Nizzolo è un ciclista italiano nato il 30 gennaio 1989. Dopo averle permesso di conoscere tutto sul Team Qhubeka Assos, è ora di guardare più in dettaglio i suoi principali corridori. Quindi, in questa occasione, vi portiamo un focus sul velocista italiano Giacomo Nizzolo.  

Giacomo Nizzolo è un ciclista italiano nato il 30 gennaio 1989.
Dopo averle permesso di conoscere tutto sul Team Qhubeka Assos, è ora di guardare più in dettaglio i suoi principali corridori. Quindi, in questa occasione, vi portiamo un focus sul velocista italiano Giacomo Nizzolo.

Chi è Giacomo Nizzolo?

Giacomo Nizzolo è un sprinter.

Il ciclista italiano ha iniziato a pedalare all'età di 6 anni, dopo che i suoi genitori gli hanno regalato una bici per il suo compleanno.

Da giovane, faceva parte della squadra italiana di ciclismo su pista e gareggiava in molte competizioni internazionali: i suoi compagni di squadra erano Elia Viviani e Andrea Guardini. In particolare, hanno vinto una medaglia di bronzo ai campionati mondiali di inseguimento a squadre del 2007.

Al Speranze, dopo aver vinto tre volte nella sua prima stagione, ha raccolto 9 successi nella stagione successiva. Ha confermato con un'altra buona stagione nel 2010 che gli ha permesso di essere notato dalla squadra professionale Leopard-Trek che lo ha ingaggiato per la stagione 2011.

Carriera professionale di Giacomo Nizzolo

Nel 2011, essendo appena diventato professionista, ha fatto la scelta di abbandonare la pista per dedicarsi completamente al ciclismo su strada con la sua nuova squadra.
Nella sua prima stagione, si è fatto rapidamente un nome accumulando primi posti e alla fine ha ottenuto la sua prima vittoria professionale vincendo una tappa al Giro di Baviera.

Nel 2012, quando Leopard-Trek si è fusa con la squadra RadioShack, il velocista italiano ha partecipato al suo primo grande giro, il Giro d'Italia, e poche settimane dopo ha vinto la classifica generale del Giro di Vallonia dopo aver vinto anche una tappa. Ad agosto ha ottenuto la sua prima vittoria nel World Tour vincendo una tappa nell'Eneco Tour e la classifica a punti. Ha concluso la stagione con una vittoria nel Tour du Poitou-Charentes.

Nel 2013, dopo diversi podi all'inizio della stagione, ha ottenuto le sue uniche due vittorie dell'anno al Giro del Lussemburgo.

Nel 2014, quando il team RadioShack è stato acquistato da Trek e rinominato Trek Factory Racing, il contratto del ciclista italiano è stato prolungato.
Nel 2015 e 2016, ha vinto la classifica a punti del Giro d'Italia per due anni consecutivi senza riuscire a vincere alcuna tappa della corsa. Alla fine della stagione divenne campione italiano su strada per la prima volta nella sua carriera, prima di arrivare quinto ai Campionati del Mondo. Ha concluso quella stagione con altri quattro successi prima di subire una stagione praticamente in bianco nel 2017 a causa di una tendinite.

Nel 2018, al suo ritorno, ha vinto il Tour di San Juan, che sarebbe stata la sua unica vittoria dell'anno. Non selezionato per il Giro d'Italia, scoprì quell'anno il Tour di Spagna dove ottenne un secondo posto.

Nel 2019, dopo otto anni con la stessa squadra, ha deciso di unirsi alla squadra sudafricana Dimension Data nel World Tour. Grazie alla partenza di Mark Cavendish, è il leader designato della squadra per le volate, il che gli permette di ottenere 3 vittorie di tappa.

Nel 2020, ha iniziato la sua stagione vincendo una tappa al Tour Down Under e una tappa alla Parigi-Nizza, prima di diventare campione italiano su strada per la seconda volta e vincere il campionato europeo su strada poche settimane dopo.

Nel 2021, ha vinto la Clasica de Almeria, portando il primo successo della stagione alla sua squadra, ribattezzata Team Qhubeka-Assos durante la off-season.

Il suo record professionale di corse su strada

Campione europeo su strada nel 2020
Campione italiano su strada nel 2020 e nel 2016

Tour of Italy:

  • Vincitore della classifica a punti nel 2015 e nel 2016.

Gare a tappe principali:

  • Tour Down Under: 1 vittoria di tappa (2020);
  • Parigi-Nizza: 1 vittoria di tappa (2020);
  • Tour of Oman: 1 vittoria di tappa (2019);
  • Tour of Slovenia: 1 vittoria di tappa (2019);
  • Tour de Burgos: 1 vittoria di tappa (2019);
  • Tour de San Juan: 1 vittoria di tappa (2018);
  • Tour of Croatia: 2 vittorie di tappa (2016);
  • Tour of Abu Dhabi: 1 vittoria di tappa (2016);
  • Tour de San Luis: 1 vittoria di tappa (2014);
  • Tour de Wallonie: 2 vittorie di tappa (2014, 2012) e classifica generale (2012);
  • Tour de Luxembourg: 2 vittorie di tappa (2013);
  • Eneco Tour: 1 vittoria di tappa (2012);
  • Tour du Poitou-Charentes: 1 vittoria di tappa (2012);
  • Tour de Bavière: 1 vittoria di tappa (2011).

Principali gare di un giorno:

  • Clasica de Almeria (2021);
  • Tour of Piedmont (2016);
  • Coppa Bernocchi (2016);
  • Grand Prix du Canton d'Argovie (2016) ;
  • Grand Prix Nobili Rubinetterie (2015).

Il suo curriculum

Campionati Mondiali Juniores:

  • 3° nell'inseguimento a squadre (2007).

Ora sa tutto quello che deve sapere su Giacomo Nizzolo. Che ne dice di fare lo stesso con Fabio Aru, Sergio Henao, Domenico Pozzovivo, Simon Clarke o Victor Campenaerts?

Newsletter EKOI

Iscriviti alla nostra newsletter per non perdere le offerte Ekoi Racing

il formato e-mail è errato. Ti preghiamo di verificare
Si è verificato un errore.
Questa e-mail è già registrata.
Iscrizione effettuata.
Continua i tuoi acquisti su ekoi classic Continua i tuoi acquisti su ekoi racing